Bando Nuovo Insediamento Giovani Agricoltura Sicilia

Scopri tutte le informazioni per partecipare al Bando

La Sicilia apre un nuovo capitolo nella sua storica tradizione agricola con l’avvio del bando SRE01, dedicato all’insediamento di giovani agricoltori. Con un investimento complessivo di 78 milioni di euro, questa iniziativa rappresenta un’opportunità per le nuove generazioni che desiderano intraprendere una carriera nell’agricoltura, portando innovazione e sostenibilità al settore.

Bando Nuovo insediamento giovani agricoltura Sicilia

Incentivi Agricoltura Sicilia

Agevolazioni 2023

Tutte le imprese agricole per il 2023, possono usufruire di numerose agevolazioni
sull’acquisto di attrezzature e macchine agricole, beneficiando di contributi e agevolazioni statali
quali: Credito d’Imposta 4.0 e Nuova Sabatini.
Inoltre è possibile sfruttare anche l’opportunità di finanziamenti studiati ad Hoc in 2, 3 o 5 anni

CREDITO D'IMPOSTA 4.0

La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato e rimodulato la misura del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi ordinari e in tecnologia 4.0 al 20%

COSA S'INTENDE PER CREDITO D'IMPOSTA?

Per credito d'imposta s'intende qualsiasi credito, che il contribuente vanta nei confronti dello stato. Tale credito può essere esercitato anche a fronte di un acquisto di una macchina agricola.

QUALI SONO lE MODALITA' DI UTILIZZO?

Il credito d'imposta 4.0 è utilizzabile esclusivamente in compensazione con i modelli F24 in tre quote annuali, di pari importo, a partire dall'anno di entrata in funzione della macchina stessa, pertanto nel caso in cui la quota annuale o parte di essa non sia utilizzata, l’ammontare residuo potrà essere riportato in avanti già dal quarto anno in poi, senza alcun limite temporale e fino ad esaurimento dello stesso. Infatti sarà possibile ridurre e perfino azzerare, in alcuni casi il versamento delle imposte dovute, ovvero: contributi previdenziali e assistenziali propri o dei lavoratori dipendenti, IVA, IMU, IRPEF, IRES e IRAP.

QUALE' l'OBBIETTIVO?

Lo stato tramite il credito d'imposta 4.0 incentiva le aziende agricole ad investire nell'acquisto di macchine agricole nuove e soprattutto dotate di tecnlogia 4.0, affinchè avvenga un rinnovo delle stesse con un più alto livello tecnologico

CHI SONO I BENEFICIARI?

Tutte le imprese nazionali operanti nei vari settori tra cui il settore agricolo, sia esse imprese agricole che agromeccaniche (Conto Terzisti), indipendentemente dalla loro forma giuridica e dal loro regime fiscale.

QUAL' è il CONTRIBUTO?

Il credito d'imposta 4.0 per il 2023 prevede una percentuale diversa in base alla tipologia di investimento: 20% di contributo sul valore dell'investimento e fino 2,5 milioni di euro per macchine agricole dotate di tecnologia 4.0

COME FUNZIONA?

Per poter fruire del contributo del 20% è necessario che il trattore o la macchina agricola acquistata sia dotata di un dispositivo 4.0 interconnesso alla sua piattaforma in-cloud. Con il nuovo credito d'imposta 4.0 è possibile fruire del contributo già dal momento dell'interconnessione tra la macchina e la piattaforma in-cloud

QUALI SONO LE MACCHINE
AGRICOLE 4.0 ?

S'intende per tecnologia 4.0 un sistema di interconnessione trattore/azienda tramite un dispositivo elettronico, montato sul trattore connesso ad una sua piattaforma in-cloud nella quale verranno inviati i dati in bidirezionale Trattore/Azienda Agricola e accessibili in un'area riservata in-cloud.

SI PUO' CUMULARE IL CREDITO D'IMPOSTA 4.0?

Il credito d'imposta è cumulabile con le altre leggi in vigore quali: la nuova Sabatini, il credito del mezzogiorno o investimenti al sud, il Bando ISI INAIL 2023 ed eventuali pratiche PSR (nella percentuale consentita)

RIEPILOGANDO

Oggi, se vuoi acquistare un trattore o una macchina agricola puoi abbattere i costi stessi di acquisto del 20% utilizzando il CREDITO D'IMPOSTA 4.0 si ha così la possibilità di compensare il 20% del valore di acquisto della macchina con tutte le imposte dovute allo stato in tre anni (e fine all'esaurimento del credito), a partire dal momento dell'interconnessione. Inoltre è cumulabile con il 10% della nuova Sabatini ed eventuali pratiche PSR (nella percentuale consentita)

QUAL È L' OBIETTIVO?

L'agevolazione supporta le imprese italiane, con la possibilità di investire in nuovi macchinari, rinnovando:
- i propri sistemi produttivi;
- aumentando la competitività nazionale.

NUOVA SABATINI

una misura volta a sostenere le imprese che richiedono finanziamenti bancari per investimenti in nuovi beni strumentali, macchinari, impianti, attrezzature di fabbrica a uso produttivo e tecnologie digitali. L'agevolazione permette alle imprese che richiedono finanziamenti bancari per acquisto di macchine agricole, attrezzature, impianti ed altro, di ottenere un contributo in conto capitale, investendo su nuovi beni strumentali; funzionali all'attività d'impresa. Inoltre riguarda la possibilità di erogare il contributo in un’unica soluzione se l'investimento non supera i 200.000,00 euro.

CHI SONO I BENEFICIARI?

Le piccole e medie imprese anche nel campo agricolo, presenti sul territorio italiano che acquistano macchinari tramite finanziamenti bancari.

QUALI MACCHINARI SONO AMMESSI?

Tale legge stabilita dal ministero dello Sviluppo Economico, prevede un contributo in conto capitale per tutte le imprese, che effettuano investimenti, per acquistare:
- Trattori nuovi
- Mietitrebbie nuove
- Attrezzature nuove
- beni strumentali ad uso produttivo;
- hardware, software e tecnologie digitali.

QUAL È IL CONTRIBUTO?

La "Nuova Sabatini" a livello nazionale stabilisce sulle macchine agricole, un contributo del 7,7% sulle macchine agricole ordinarie, il 10% sulle macchine agricole 4.0.

IN SINTESI

La Misura introdotta dal Ministero dello Sviluppo Economico è di fatto un contributo che verrà erogato direttamente sul C/C dell’impresa richiedente solo dopo una serie di adempimenti.

  • Domanda alla Banca per richiesta di finanziamento e contributo.
  • Invio da parte del MI.SE del Decreto Attuativo all’azienda richiedente del contributo previa delibera del finanziamento.
  • Firma del Contratto di Finanziamento stipulato con la Banca.
  • Firma del Verbale di consegna e ricevimento della fattura del bene oggetto del contributo.
  • Invio da parte della Banca al MI.SE della richiesta di contributo.
  • Compilazione campi su portale MI.SE. con credenziali personali per erogazione contributo.

COME ADERIRE?

Tutte le imprese, in possesso dei requisiti richiesti, possono accedere al finanziamento, compilando l'apposito modulo, presente nel sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico. Poi la richiesta, dovrà essere firmata, con l'apposita firma digitale del titolare dell'impresa e inviata tramite PEC all'indirizzo della banca alla quale si richiede il finanziamento. Oppure tutto diventa più semplice se la pratica è gestita direttamente dalla finanziaria della concessionaria in cui si acquistano le macchine.

La Nuova SABATINI è cumulabile con il Credito d’Imposta 4.0

QUANDO E COME PERCEPISCO IL CONTRIBUTO?

Grande novità per il 2023 consiste nel fatto che il contributo ti verrà erogato in un'unica soluzione dopo circa 6 mesi dalla fatturazione e consegna del mezzo. Quindi acquistando un trattore dotato di tecnologia 4.0, ti verrà riconosciuto un contributo pari al 10% del valore imponibile di acquisto che ti verrà erogato circa 6 mesi dopo dalla consegna della macchina.

INCENTIVI IMPRENDITORIA GIOVANILE IN AGRICOLTURA

Il Decreto Sostegni bis, convertito in legge 23 luglio 2021, n. 106,
estende la misura "più Impresa" anche all'imprenditoria femminile.

La misura è dedicata ai giovani e alle donne che intendono subentrare nella conduzione di un'azienda agricola o che sono già attivi in agricoltura da almeno 2 anni e intendono migliorare la competitività della loro impresa senza limiti di età.

A COSA SERVE?

a favorire il ricambio generazionale in agricoltura ed ampliare aziende agricole esistenti condotte da giovani e donne

CARATTERISTICHE DELL’INTERVENTO

Investimenti fino a 1.500.000 € iva esclusa - Durata da 5 a 15 anni

COSA FINANZIA

Progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e della diversificazione del reddito agricolo, in particolare: a spesa per lo studio di fattibilità è ammissibile nella misura del 2% del valore complessivo dell'investimento da realizzare; inoltre la somma delle spese relative allo studio di fattibilità, ai servizi di progettazione sono ammissibili complessivamente entro il limite del 12% dell'investimento da realizzare;

Le spese relative alle opere agronomiche sono ammissibili per i soli progetti nel settore della produzione agricola primaria;

La somma delle spese relative alle opere agronomiche, opere edilizie e oneri per il rilascio della concessione, ai fini dell'ammissibilità non deve superare il 40% dell'investimento da realizzare;

Per le spese di investimento relative al settore della produzione agricola primaria, della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli, l'acquisto di terreni è ammissibile solo in misura non superiore al 10% dei costi ammissibili totali dell'intervento da realizzare; la potenzialità dei nuovi impianti di trasformazione non deve essere superiore al 100% della capacità produttiva, stimata a regime, dell'azienda agricola oggetto dell'intervento.

A CHI SIRIVOLGE

Micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, e donne senza limiti di età, con i seguenti requisiti:
Subentro: imprese agricole regolarmente costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana;
Ampliamento: imprese agricole attive e regolarmente costituite da almeno due anni, con sede operativa sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane

AGEVOLAZIONI SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE

mutuo agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 60 per cento delle spese ammissibili; Durata da 5 a 15 anni contributo a fondo perduto, per un importo non superiore al 35 per cento delle spese ammissibili.
Per le attività di agriturismo e le altre attività di diversificazione del reddito agricolo saranno concesse agevolazioni in regime de minimis nel limite massimo di 200.000,00 €.

COSA NON FINANZIA

Diritti di produzione, animali e piante annuali, lavori di drenaggio, impianti per la produzione di biocarburanti e per la produzione di energia termica ed elettrica da fonti rinnovabili, investimenti di sostituzione di beni preesistenti, lavori in economia, impianti e macchinari usati, capitale circolante.

DOMANDE FREQUENTI

AGEVOLAZIONI PER ACQUISTO DI TRATTORI E MACCHINE AGRICOLE

APPROFITTANE ORA

FINANZIAMENTI TASSO AGEVOLATO

Tutti gli investimenti che sono oggetto delle agevolazioni quali INAIL e CREDITO D'IMPOSTA, per il settore agricoltura possono essere finanziate anche attraverso operazioni di credito agrario o di leasing finanziario.
A tal proposito i clienti possono usufruire di finanziamenti con tassi agevolati, implementati dalle case costruttrici in partnership con Istituti bancari e concessionari.
E' in questo preciso caso che la Tomasella Maccchine Agricole in accordo con i vari costruttori e le loro finanziarie hanno implementto dei pacchetti di finanziamenti in due, tre ed anche cinque anni.
Si specifica che il tasso agevolato e applicabile a qualsiasi tipo di finanziamento per acquisto macchine agricole, non necessariamente collegato a nessuna legge agevolativa.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE AGEVOLAZIONI 2023 PER L’ACQUISTO DI TRATTORI E MACCHINE AGRICOLE
Compila il form e verrai contattato a breve dal personale specializzato di Tomasella Macchine Agricole! Grazie!

Per info

Telefono: (+39) 370 1191215
Cellulare: (+39) 324 9015885
Email: incentiviagricolturasicilia@gmail.com

Dove siamo

Informazioni

I contenuti presenti nel sito, derivano da un'attenta ricerca dei documenti, pubblicati dagli organismi competenti. Per una corretta applicabilità delle agevolazioni e del calcolo dei contributi spettanti per i propri progetti, è consigliabile consultare il proprio fiscalista. Per ulteriori informazioni, contattare Tomasella Macchine Agricole.